Skip to content

FREEFRAMY.COM

Freeframy

Scarica arte marziale cinese detta kunfu libro bru celee


  1. Arti marziali cinesi – Wikipedia
  2. SCARICARE ARTE MARZIALE CINESE DETTA KUNFU LIBRO BRU CELEE
  3. SCARICARE GRATORAMA

SCARICA ARTE MARZIALE CINESE DETTA KUNFU LIBRO BRU CELEE - Non è importante quanto hai studiato. Placido Domingo Tenore spagnolo. Leggi la. SCARICA ARTE MARZIALE CINESE DETTA KUNFU LIBRO BRU CELEE - Vedi le condizioni d'uso per i dettagli. Lee insegnava agli amici che conobbe a. SCARICARE ARTE MARZIALE CINESE DETTA KUNFU LIBRO BRU CELEE - Napoleone Bonaparte, già Imperatore dei francesi, viene proclamato Re d'Italia. ARTE MARZIALE CINESE DETTA KUNFU LIBRO BRU CELEE SCARICA - Anna Magnani Attrice italiana. Ci impegniamo costantemente per la precisione e la. SCARICARE ARTE MARZIALE CINESE DETTA KUNFU LIBRO BRU CELEE - Biografie Cinema L Bruce Lee. Tuttavia, fu sempre attento nel sottolineare quanto.

Nome: scarica arte marziale cinese detta kunfu libro bru celee
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
Licenza: Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 42.57 Megabytes

Stai cercando i più grandi atleti di arti marziali di tutti i tempi? I campioni che hanno dominato le scene mondiali di Karate, Judo, Kung-Fu e tutte le altri specialità marziali? Sei arrivato sulla pagina giusta!

Dopo lunghe ricerche abbiamo selezionato gli atleti più forti, indimenticabili campioni che hanno vinto più di tutti. In considerazione delle tante arti marziali abbiamo cercato di individuare gli atleti nelle varie discipline.

Testi liberamente tratti da www.

I genitori del ragazzo lo denunciano e Bruce, che allora aveva solo diciotto anni, detfa consiglio della madre parte per gli Stati Uniti. Goujiaquan stile utilizzato per contendersi il cibo tra persone di poco qrte. Dopo anni dalla sua dipartita alcuni monaci rinvennero casualmente in una parete della grotta uno scrigno con un suo manoscritto nel quale li istruiva in alcuni esercizi ginnici adatti a rinforzare i loro corpi.

Paolo Limiti Autore e conduttore tv italiano. Il dosaggio della cannabis non è preciso né prevedibile, ma non ho mai sentito di libfo che sia morto solo per averla assunta. Leggi la biografia Giulio Cesare. Lenny Kravitz 18 cantautore, polistrumentista e produttore discografico s Sono presenti in lbro sistemi di wushu tradizionale ed anche nel wushu standardove costituiscono anche un evento competitivo. Segui i suggerimenti del progetto di riferimento.

Nella scuola di Oakland, Junfu Lee introdusse elementi di Boxe occidentale. Messaggi per Lilli Gruber. Strike blast al volto e all addome , variando l altezza , proiezione con doppia palmata , calcio a gancio , calcio rotatorio.

Variazione : dopo una stoccata di jab d intercettamento , tan sao destro e pugno sinistro trasversale , trapping col sinistro e palmata. Back Fist destro e pak sao col sinistro , strike blast lop sao e trapping di sinistro , tirando e mettendo in leva il lop sao , back Fist. Strike blast variando le altezze a velocità massima , proiezione , calcio a gancio oppure finger jab e calcio laterale.

Strike blast altezza petto , calcio a gancio sempre con gamba avanzata. Applicarle sempre prima di annotarle sul diario. Prima con il manichino , pre sparring e poi col compagno non collaborativo con le dovute proiezioni.

Finta alta con mano avanzata ,calcio frontale come finta ai genitali , cambio angolo e calcio a gancio alto. I gomiti possono essere serrati al petto o con la mano posteriore alzata , entrambe le chance vanno bene , l equilibrio e ' soggettivo nella sensazione a mio parere.

Scatto d avampiede posteriore , e la gamba frusta poco prima dell impatto torcendo l anca verso l interno , e scelta crea l impulso di colpire e richiamare più velocemente possibile , non solo per evitare contrattacco o bloccaggi , ma soprattutto per causare maggiore danno.

La mano avanzata finta alta , o bassa e poi alta. Oppure variazioni di profondità nella finta , come finta breve di finger jab , finta in affondo con palmata di mano, a questo punto gli occhi girano , e la sferzata delle anche viene impressa proprio dalla rotazione dello sguardo fulminea che , mette a fuoco subito l obiettivo , con attenzione di non scoprire troppo tempo genitali e schiena e va ad intercettare solitamente un avversario aggressivo che ci carica molto , o viene messo a segno dopo una combinazione di calci a gancio , a spazzare o a percuotere.

Quando sparo un cross preceduto magari da una finta di jab di dita della mano destra puntata , il mio scopo e ' che l altro vada in intercettamento simultaneo e abbocchi all esca , nel qual caso la stoccata avanzata si porterà dietro la massa in accelerazione del corpo che ruota , con il piede destro che apre verso l esterno a 45gradi , a sostenere con questo avvitamento fino a porre le spalle parallele sul lato sinistro , il cross sinistro aumentandone la potenza d impatto.

L impulso , velocità di impatto e richiamo , qui e ' dato dallo scatto repentino con cui si torcono anche e spalle verso destra scaricando il cross sinistro , e che tornano subito dritte in posizione frontale leggermente triangolata.

Potrebbe piacerti: SCARICA CARTIGLIO AUTOCAD

Per l appunto quella che Bruce Lee definiva artiglieria pesante. Ma questo gioco di scarto ritardato , e ' possibile solo se noi partiamo con il primo jab destro con la reale intenzione di centrare il bersaglio al primo colpo , e che ogni cambiamento di direzione sia il risultato di un adattamento improvviso alla reazione dell altro , e non di un calcolo strategico.

Ogni pianificazione e ' prevedibile , mentre ogni allenamento alla spontanea risposta di circostanza metterà l altro alle strette basandosi su un intercettamento d anticipo alla sua contro stoccata , e dipenderà dalla angolazione che prenderà questa ultima.

Il gancio necessita matematicamente di un piccolo pivot verso destra , con il piede destro che fuoriesce di una punta dalla traiettoria frontale , e il piede sinistro che si nasconde a 45 gradi dietro il piede avanzato , mantenendo in spinta reattiva il tallone sollevato pronto per tirare un ulteriore affondo schermistico.

Ricordiamoci che , sempre per la logica della connessione delle diverse parti del corpo che si spostano all unisono e in blocco , sebbene in dinamica e in velocità , non soltanto i piedi , ma anche le anche e le spalle debbono trovarsi angolate. Il principio fondamentale della catena cinetica nel jkd di Bruce Lee e' quello di non modificare mai l angolo da cui parte il colpo.

Ovvero sia in parole spicce , non ritrarre mai la mano neanche di un solo millimetro. Ogni caricamento prima del colpo provoca una contrazione del muscolo antagonista , in questo caso il bicipite perché nel momento di tirare il colpo si usa il tricipite , e i bicipite deve essere rilassato , poiché invece mi servirà nel richiamo dopo creato l onda dell impulso.

Se si contrae il muscolo antagonista l avversario se è lesto , sarà in grado di percepire l irrigidimento della spalla , e di intercettare la stoccata diretta o il pugno angolato a 45 gradi. Si parla di spostamento con il piede esterno usualmente il piede arretrato sinistro essendo il JKD in guardia destra, e di richiamo del piede destro.

L'economia di movimento è data dallo sparare il jab o straight punch direttamente con la mano avanzata la destra , e tutta la potenza del pugno viene fatta esplodere con la rotazione dell'intero corpo, tallone sollevato, leggermente, per permettere più spinta possibile , rotazione del piede che apre il movimento dell'anca, la connessione con la spirale che compie anche il torace e infine la slittata data dalla spalla, ma l'elusività contro ganci e diretti avversari viene data soprattutto dal gioco di gambe.

Si tiene la guardia avanzata destra in quanto da A a B la linea più veloce ed economica è quella più dirompente della corta distanza, preferibile a ganci o montanti di traiettorie oscillatorie. Il passo avanzato e il passo arretrato e ' una finta nel jkd che serve a creare una distanza nella quale lo schermidore gioca una tattica di stoccata offensiva e di ritrarsi fino a che non coglie l attimo che l avversario avanzi a vuoto con il suo allungo per intercettarlo di contrattacco.

Spesso noto che lo step in step out feint non sia affatto un passo che si muova in una linea diritta , ma ricorre ad una triangolazione. Infatti solo un lottatore statico tende a fare avanti e indietro lungo un solo segmento diritto per diritto. In realtà il jkd , pur avendo in se' i principi di footwork della scherma , fugge al di fuori di una pedana. Quando intuisce la direzione esatta di non collisione col pugno , il piede arretrato esterno compie uno scarto laterale di una decina di centimetri verso fuori , seguito dalla spalla avanzata che si solleva verso il collo , permettendo la rotazione del busto di sparare un finger jab o uno straight lead mentre il corpo richiama anche il piede destro nello spostamento laterale , che facilita alla stoccata di intersecare il pugno avversario.

Perché dunque il. Perché e ' nel momento che l altro non riesce più a coprire la distanza d attacco in quanto noi con il nostro footwork dinamico ci poniamo al di fuori della sua circonferenza d azione , che ci arrestiamo , per sfruttare tutta la spinta dell avampiede posteriore verso il nostro bersaglio , da posizione elusiva, concentrandoci nell improvviso contrattacco di pugno o calcio.

I riflessi sono attivi quando non pensiamo a intercettare , "esso" intercetta. Dopo tanti anni di arti marziali in qualsiasi disciplina classica il praticante assimila basi e fondamentali , ma automaticamente e' insito in lui anche un meccanismo strutturato , uno schema motorio memorizzato , in parole semplici , un modello. L idea del jkd secondo me fu quella di Bruce Lee di lanciare un imput , secondo il quale dopo tanti anni di pratica ed esperienza , dovesse il praticante , che fosse di Kungfu , Aikido o Karate , ora liberarsi da ogni strutturazione o "modello" , e concentrarsi a semplificare la sua conoscenza , fino a scoprire l essenza della arte messa a nudo.

E il jkd e ' stato il risultato dei movimenti minimi e radicati nel nocciolo e nei principi delle arti marziali stesse. Soprattutto di sapere leggere le situazioni , e non di esibire il proprio sapere tecnico senza ascoltare poi cosa ci suggeriscono le circostanze di volta in volta , che sono forse le uniche che ci possono davvero insegnare il jkd. Il pugno Straight lead , il footwork di scherma , le elusioni di pugilato , le proiezioni essenziali di Judo o Aikido , il trapping diretto e rapido del Wingchun modificato , non sono uno stile a parte da imparare.

Sono il risultato di una semplificazione che ha ridotto all osso , all anima stessa , solo a tutto cio ' di cui il praticante avesse davvero bisogno , discipline che erano ormai pompose , annacquate , e di cui non erano quasi più visibili ai praticanti il loro gusto originario , e le loro radici.

Oggi ci sono tanti "insegnanti" che continuano a versare in una tazza di the altro the e farla traboccare sempre di più. Le associazioni fanno questo , i responsabili tecnici di esse , i dispensatori di verità dietro un certificato. Ci sono poche persone invece che , piuttosto che insegnare un altro metodo che chiamano jkd , cercano di diffondere l idea del non metodo , delle forme che non si cristallizzano , non si solidificano , ma scorrono in un flusso continuo che chiamerei processo di apprendimento individuale.

Nel jkd conta l individuo , non la massa , che attraverso il suo anti conformismo , non da più retta ne a modelli e ne a metodi di insegnamento , ma investiga dentro se stesso.

Arti marziali cinesi – Wikipedia

Ha il coraggio di abbandonare ogni struttura precedente data da anni di altre arti marziali , e approcciare al jkd come una tazza di the vuota , pronta a farsi versare nuovo e fresco the all interno.

Ed e' per questo motivo forse che il migliore praticante di jkd e ' il principiante senza passati condizionamenti. Trovare l indipendenza espressiva , l improvvisazione , una risposta diretta dettata dall intuizione , non significa essere ignoranti e praticare qualcosa che non esiste e a caso , ma significa studiare tanti e tanti anni le basi di varie discipline e poi ,mettendo si in proprio , come individuo dotato di una intelligenza creativa , trascenderle.

La domanda secondo me da farti e' , al di la di quale tecnica usi , ci sei tutti nel colpo?

Quando colpisci , ci sei veramente tu dentro , anima , corpo , mente e cuore? D altra parte pero' , se per alcuni il kungfu e ' solo il frutto di una memorizzazione tecnica di schemi motori ok , ma la sua visione sarà sempre limitata , e io dico , perché limitarci? La verità e ' che un movimento e ' mosso da principi, quali coordinazione di ogni singola parte del corpo che lavora insieme alla altra per raggiungere lo scopo della esecuzione. Cosa voglio dirti con questo?

Che non e ' tanto l incremento muscolare , anche se assolutamente fondamentale , non fraintendiamoci , ma tanto la compattezza che ogni singola parte del nostro corpo lavori in armonia con l altra , e che nel colpo esploda tutto il corpo che lavora insieme , concentrato in un unico blocco , cosi da creare una onda di potenza.

Facciamo un esempio pratico ok? Hai mai bevuto un caffè pensando anche a cosa fa il tuo tallone destro in quel momento? Un solo bicipite non è sufficiente con un pugno a fare volare una persona , se sferrato da distanza ravvicinata. Ma un pugno tirato con l intero corpo dietro debitamente allenato da tanta ginnastica , chiaramente e ' capace di fare scaturire una forza incredibile , perché tutto l intero corpo e ' connesso durante l esecuzione.

Quindi , penso , in sostanza , se ti alleni molto fisicamente , e rispetti anche tutte le linee nel pugno , potrai far volare via anche chi è più grosso di te con poco sforzo. Le arti marziali , il kungfu , o qualsiasi altra arte , servono a difendersi , e questo e' naturale sia il primo scopo, ma anche a coltivare uno spirito.

Per non creare psicopatici dove ogni cicatrice che fanno vincono una medaglia. Cosi le arti marziali servono anche ad esprimere l ' energia vitale , ad accrescerla , e tutti i movimenti servono a liberarci della nostra aggressività se fatti con grinta e creatività, a differenza di stili classici fatti solo per ripetere schemi motori e non tirare fuori noi stessi.

Quando Bruce Lee ha inventato il jkd non credo proprio intendesse creare una orda di invasati pronti a prendersi a pugni per strada , piuttosto a creare un efficiente modo di intercettare i pugni per non dovere mai combattere tranne che trovandosi con le spalle al muro. Se l atteggiamento e ' aggressivo , in questo nostro mondo , e innesca una spirale di violenza , chiariamo bene che non c e mai limite che essa peggiori , e peggiori , e peggiori fino a sprofondare nel caos più totale Di calmare e promuovere la pace e l armonia.

E ognuno avrà la sua espressione , facendosi ispirare secondo me dal maestro che più gli piace. Ma cosa superiore a tutte , e ' che sempre secondo me , lo sparring non è stato inventato per avere un trofeo rompendo uno zigomo all altro , ma per migliorare i nostri istinti e riflessi e in qualche modo il nostro carattere. Col rispetto dell altro, che si allena con noi per permetterci di imparare con lui.

E ho anche da dire che , la differenza con le altre arti nel jkd , e' che nello sparring c e' sempre qualcosa di fresco e nuovo da imparare , acqua di sorgente che sgorga , mente nel classicismo non c e' altro che una mera esecuzione di movimenti morti fini a se stessi.

Ed e' solo questo il senso che per me ha mosso di base Bruce Lee a crearlo. A volte la filosofia e' piu ' importante della tecnica , e il cuore delle situazioni e ' piu ' importante di uno sfoggio estetico. Nel jkd e nello sparring allora la persona passa in primo piano , ma questo non significa rompere la faccia all altro , significa imparare a non farsi rompere la faccia , e tra le due cose c e' un abisso.

Catching , praticamente quando la sinistra va a cercare il gomito avversario , la mano vuole accompagnare il diretto avversario fuori rotta col palmo strusciante e poi concretizzare una presa con le dita. Questo potrebbe essere un trucco , ma naturalmente la parata più solita e ' quella a schiaffo , in cui schiaffeggio il dorso della mano dopo che la mia stoccata e ' già partita , oppure a grande distanza , decidendo quando entrare mediante un footwork intuitivo gioco di piedi strategico.

Le parate a distanza vengono permesse dal lavoro svelto di gambe , mentre contra attaccando per rompere la distanza la parata si accorda con lo slittamento del. Lo straight lead parte per centrare il bersaglio , le spalle slittano parando , sequenzialmente, o insieme nello stesso istante di rottura ritmica. Le finte ci consentono di giocare un ruolo di vantaggio ritmico , sostituendo con l inventiva e l improvvisazione momentanea ai carichi pesanti che vanno facilmente a vuoto senza dietro un veloce movimento strategico d attacco.

Finte molteplici , ritmo veloce , corte , alternative ad un attacco lento ma pesante , come tirare jab di dita basso corto , avvicinamento indiretto , jab di dita alto corto , ulteriore avvicinamento indiretto , piegamento delle ginocchia e slancio in cross sinistro. Stoccata determinante o calcio a gancio o laterale. Quindi il secondo tipo di finte , che parte da più lontano , sarà lento all inizio , in quanto e' aleatorio tirare una finta corta partendo da troppo lontano , e via via riducendo il ritmo , appunto con accorciamento ritmico della finta , mano a mano andiamo verso la misura giusta.

Dalla misura le finte e i colpi saranno sferrate col massimo impulso , cioè maggiore velocità possibile nel più breve tempo di richiamo elastico , e capacità di variazione intuitiva. Da spalle parallele ruotate durante il colpo dello straight lead punch. La mano intercettante sinistra , siccome il corpo che ruota e ' soggetto a farla arretrare troppo , atteggiamento schermistico dove la mano dietro fa solo da alettone deve esser costantemente riportata avanti nello slancio e nel colpo , per proteggersi dal contrattacco.

La mano sinistra e ' fissa su spalla destra avanzata , o in prossimità del mento sinistro per pararsi dai ganci eventuali di risposta , o al massimo si tocca con il centro del torace ruotato. Non di più. Anche per maggiore coordinazione nella dinamica. Il contro colpo viene spesso attuato quando un avversario ci attacca con l intenzione di concludere uno scontro con un solo gancio , un solo diretto o un solo calcio.

In definitiva non esistono altri modi per portare a segno un buon contro colpo , che non siano quelli di di indurre l avversario a una mossa definitiva , piuttosto che un lungo gioco di ribattute e risposte. Dobbiamo far si che l avversario sia pronto a chiudere la commedia , e assestare il suo colpo migliore , ed essere noi pronti a riceverlo in slittamento.

Le finte e i falsi affondi non devono impressionarci , possiamo eluderli con un buon footwork mantenendoci sempre a quel mezzo passo , un arco di piede , di distanza dalla circonferenza d azione, mobilmente.

Lo slittamento elusivo di testa e spalla , o micro circonduzioni di busto , parte invece quando entra in gioco un pugno da KO , mentre ribadisco che i jab esplorativi possano essere neutralizzati da un footwork vivace. Una volta che conducendo l azione costringiamo l avversario che ci insegue senza mai riuscire a colmare quell arco di piede in piu ' che lo separa da noi con intenso lavoro di gambe ,accumulando pressione verso di noi di spararci l attacco risolutivo , possiamo variare l accelerazione per rendere il ritmo dell intercettamento discontinuo durante l incontro.

Cioè una buona tattica sarebbe esordire con ritmo deambulatorio per passare al ritmo scattante nella fase dell intercettamento , con mano sinistra in caso di diretto destro , inoltrarsi con la base d appoggio all interno del suo pugno , e da posizione centrata interna intersecare con una contro stoccata avanzata.

Quindi possiamo definire questo , in una mossa , un contro colpo semplice. Se invece è la situazione di diretti leggeri , non pesanti e definitivi , possiamo adottare il contro colpo complesso. Ovvero , un po' come l attacco indiretto progressivo che fintiamo per accorciare un vuoto , eseguiamo due movimenti , uno elusivo con scatto all indietro , con parata semicircolare o botta sulla mano secca , ma non per accorciare , anzi , una finta attacco indiretto , preparazione al vero contro colpo per allungare la distanza , spostando l azione si margini della circonferenza d azione.

L ideale dell esecuzione sarebbe , durante l indietreggiamento e lo spostamento del dorso della sua mano avanzata puntata , eseguire un Pak Sao retrocedendo ai bordi dello spazio dell azione , dunque schiaffeggiare la sua mano , passo indietro back Fist , o passo indietro diretto. Scatto indietro , Pak Sao che ci apre la strada , rimbalzamento in avanti a chiuderlo con un doppio Pak Sao , cioè un secondo schiaffeggia mento e back Fist da distanza più corta e di chiusura.

O , se non si vuole ripetere la stessa manovra di uscita anche in entrata , la variazione che propongo e ' Pak Sao pugno scatto in uscita indietro , o uscita angolata indietro , scatto interno di ritorno con calcio a gancio e richiamo della gamba rapidissimo , se , dipende dal successo soggettivo , si intenda continuare con straight blast o triplette pugilistiche.

Io credo che nel JKD si faccia meglio a parlare di due guardie , una dotata di una minima impostazione più chiusa con mano alzata , che io chiamerei guardia con massima economia di scatto in avanti , e una più volubile e aperta con mano abbassata , cioè b Jong.

Che io definirei guardia adattabile. Volevo descriverle entrambe. Innanzi tutto ritengo la B Jong la guardia primaria nel JKD , almeno per quanto riguarda me e la mia inclinazione, e la guardia con pugno puntato una alternativa. La guardia con mano puntata e ' stata ideata in accordo con il preciso tiro dello straight lead , che si muove per una rettilinea che evita nel modo più assoluto ogni deviazione oscillatoria , cioè non prende alcuna piega che va ne ' su e ne' giù , va dritta.

L impulso fisico , velocità di colpo , percussione e richiamo , e ' ancora più efficiente se naturalmente la traiettoria d arrivo e ritorno sarà corta ed economica.

Dal centro del petto dove di trova la mano puntata in guardia , all obiettivo , e nuovamente al centro del petto senza abbassare il pugno mai , mantenendola in focus nel mirino , a pronta altezza. Alcuni sostengono che con la B Jong invece si debba percorrere , prima il percorso per riprendere la guardia iniziale col pugno alzato , e poi essere in posizione per lo straight lead diretto che parta dalla centralità del petto.

Durante il lavoro d intercettamento della sinistra , la mano destra si solleverà di scatto cogliendo più di sorpresa un avversario troppo sicuro dell invito , portando uno straight lead non telegrafato per antonomasia.

E raggiungere in ogni caso la massima economia di scatto in avanti. Partendo da sotto l ombelico , Tanden Tantien , mira viso o sotto al mento come un pungiglione nascosto al di sotto della sua guardia , e dei suoi gomiti , che minacciamo dal basso costantemente per ricercare il suo squilibrio , e dritto per dritto lungo la diagonale esprimerà forza durante i millesimi di secondo d impatto dell impulso del colpo.

La stoccata centra il bersaglio e viene richiama indietro lungo la linea economica retta della diagonale , dall addome. Per questo la definisco adattabile , in quanto non manifesta da subito le sue intenzioni , per uno straight lead più velato e tirato di fino. Se abbiamo davanti un pugile professionista tenderà a raccogliere i pugni al centro del petto offrendo ben poche occasioni di stoccate alte vincenti , in più la maggior parte dei.

Boxer hanno un fisico grosso , compatto e raccolto , dunque per un lottatore più agile e scattante e costituzione piu longilinea , converrà fare a pugni da lungo raggio che da corto raggio, e pungerlo da lontano con footwork elusivo , per evitare triplette devastanti.

Se l apertura alare del pugno e ' di maggiore portata , ganci e montanti hanno poco senso. Pugni a breve distanza convengono solo nel caso che vogliamo cercare di mirare a demolire i suoi fianchi o bicipiti , nel tentativo di sciogliere il sigillo della sua guardia alta , mettendolo alla corda con uno straight blast basso altezza stomaco in parole pratiche , portarlo a serrare i gomiti per proteggere milza e fegato e costole , e assestargli in un brevissimo arco di tempo un gancio alla mandibola triangolando con i piedi verso fuori o un cross sinistro in tuffo avanzato al mento , approfittando del suo impegno basso.

Una combinazione intelligente potrebbe essere :. Stoccata bassa diretta , o variante gancio lungo ritorto destro , con pollice che guarda giù , allo stomaco , piccolo gancio sinistro a badile al fianco sotto al suo gomito accovacciandosi molto mentre il peso si sposta sulla sinistra caricando verso l alto con l anca, prendendo energia dinamica da terra, e trasferendo il peso stesso dal tallone rotante sinistro alla gamba flessa destra , per poi triangolare verso l esterno dell azione angolo morto a destra un gancio destro più aperto.

Comunque ogni combinazione o tripletta pugilistica , partendo con la mano destra avanzata , l arto più forte , prevede il principio di aderenza del Wing chun , nel JKD, penso.

Ovvero sia che una stoccata destra avanzata , che irrompe in lungo raggio , sfrutta l impulso , colpo e richiamo , combinato con l aderenza al bersaglio , significa che la stoccata destra , dopo che ha fluidificato nel più breve tempo possibile il suo richiamo , non interrompe l azione , rimanendo incollata e in pressione contro l avversario , per portarsi dietro sfruttando nella stessa unità di tempo e con la stessa accelerazione inerziale anche il cross sinistro.

Uno - due in realtà e ' stoccata e cross legati in uno! Ma siccome il JKD predilige l uso dell arto avanzato , la stoccata destra , e ' propenso a usare triplette che siano portate prima variando altezza e ritmo di destro , per concludere con cross o uppercut sinistri. Una combinazione ottima che io adotterei è la seguente : gancio esterno basso , con un arco di gittata leggermente triangolato verso il fianco basso avversario , botta sulla mano che fa leva , rotazione del tallone destro verso l interno , ed esplosione di un gancio destro alto , che va ellitticamente dal petto in rotazione verso la linea interna , estendendo anche le ginocchia di scatto verso l alto , centra in curva la mandibola e viene richiamato al petto , mentre la mano sinistra impegnata bassa si libera in un back Fist di ritorno , seguito da un ulteriore gancio destro d inerzia.

La via di fermare il pugno. Ma io penso decisamente che non ci sia niente di meglio di uno sparring libero e privo di competizione sportiva ma che assomiglia di più a un vero street fighting dove vale tutto con protezioni. Non garantisco a nessuno che fare Jeetkunedo lo renda invincibile ,nel senso di sicuro non dico di essere l uomo più forte del mondo , ma ripongo totale fiducia negli strumenti di Lee, che in ogni caso di sicuro ti rendono uno spirito libero!

In più ti preparerà per essere un sessantenne in piena forma e arzillo , e nessun altro maestro di una certa età riuscirà a mettermi le mani addosso. Come non ci riuscirà neanche nessun maestro giovane se io non voglio permetterglielo , non voglio finire al tappeto ma voglio vincere , o al massimo fare un buon incontro per cui io venga rispettato. Non ho paura delle sfide, sono pienamente sicuro delle mie capacita ' e del mio livello di atleta e combattente , solo che sono. E comunque il jkd prepara a un combattimento totale da strada , e non ai tornei agonistici.

Ragione per quale indossiamo caschetti , corpetti , guantoni , parastinchi , paragenitali , e torniamo a casa con la faccia sana. Sottolineo ancora che non credo ai sistemi , agli stili o ai modelli , che sono solo riflessi parziali di una verita ' unica , ma credo nella espressione di una persona , e nello sviluppo pieno e a tutto tondo delle sue capacita '. Ma una cosa e ' certa , fai meglio a farmi fuori prima , perche ' se ti metto le mani addosso appena ti tocco ti distruggo!

Io penso sia tutto qui. Se ti fa un occhio nero spazzalo via , se ti rompe un braccio frantumagli il cuore. Comunque un calcio non è solo un mezzo di difesa , ma anche un impeto di potenza diretto contro se stessi , per ritrovare pace con se stessi , buttando fuori le emozioni negative , l ego limitante , la rabbia , il dolore , i pensieri superflui È ritrovare l armonia con se ' e l ambiente , la serenità , la forza e il coraggio in se stessi.

Innanzi tutto bisogna prendere in considerazione i limiti delle persone. Un maestro dovrebbe avere la sensibilità di spingere qualcuno un po' di più delle sue capacità attuali e inespresse da quelle potenziali ed effettive e senza esagerare , per non creare l illusione che tutto sia troppo difficile e qualsiasi cosa diventi un traguardo irraggiungibile. Ecco ancora una altra ragione perché il jkd non è' una arte per la massa , per scuole , istituzioni , in quanto ciascuno allievo dovrebbe essere preso singolarmente e portato ad esprimere le sue peculiarità e inclinazioni date da madre natura , senza inglobarle in un conformismo schematico da istituzione.

Comunque l apprendimento e ' fatto di tappe : c e ' la fase della parzializzazione , in cui l allievo entra nel jkd con una ottica specifica di uno stile , in cui sente il bisogno di una struttura per liberarsi dalla goffaggine e dalla insicurezza nei movimenti primo stadio di apprendimento , successivamente l allievo comprende che una struttura e ' solo la fetta di un intero , e per vedere le cose cosi come sono , anche nella filosofia zen , dovra ' scavalcarla.

Si rendera ' presto conto che un metodo composto di principi e strutture proprie non gli consentira ' la fluidita ' , anzi lo blocchera ' e gli sara ' solo di intralcio al suo proseguimento , come un bagaglio che e ' stato usato per trasportare alcune cose utili nel viaggio ma ora dobbiamo disfarcene e alleggerircene. Cosi da fluidificare il tutto , senza movimenti restrittivi , ma vari. Terzo stadio dell apprendimento , lo svuotamento In più bisogna riconoscere acutamente lo sforzo e l applicazione fisica e mentale di qualcuno , quanto si fida della nostra leader ship , ossia le influenze benefiche che hanno su di lui " il the che versiamo nella sua tazza " , l atmosfera con i compagni , l empatia che stimola ogni crescita , lavoro , sacrificio eccetera L atmosfera dipende dal maestro , lui dice e l allievo fa.

In ultimo c e' il discorso della volontà e dell impegno. Se uno studente si applica e ci si mette molto con grande costanza , ma continua a risultare scoordinato e rigido , bisogna lodarlo di ogni microscopico passo avanti , e non pensare a divertirsi con lui , ma solo pazientare , pazientare , pazientare finché un bel giorno non lo vedremo sbocciare.

Fare si che il talento sia un giardino di tulipani fioriti non e ' compito solo del maestro , ma della sete di apprendere e della motivazione dell allievo.

Se hai le gambe per correre , saltare , tirare stoccate ben coordinate , rapide , non entrare in questa porta , a maggior ragione se c e ' qualcosa in te , se non sei pronto che la maglietta sia sudata. Almeno per quello che le arti marziali sono per me , cioè nel fatto che mi hanno aiutato a evolvermi come atleta eclettico , uomo nella vita privata e come uomo aperto alle innovazioni, artista in vari campi, nella filosofia e lingue e culture orientali.

Comunque gli studenti non sono solo asciugamani intrisi d acqua , o gobbe di un cammello che si gonfiano con la nostra conoscenza , ma sono atleti che hanno bisogno di incoraggiamento e sostegno. Credi in te stesso , e trova qualcuno che crede in te! C e' poi da dire anche sulla scelta di un buon insegnante.

Un bravo maestro e ' quello che pensa agli altri , si adatta a loro. Poi magari potrà divertirsi con i suoi allievi negli allenamenti e dimostrazioni una volta pronti , ma deve avere occhi per loro , prima che per se stesso. A maggior ragione tutti gli insegnanti che professano la forma corretta , e sono in grado di presentare solo alcuni fotogrammi e dimostrazioni di due minuti , nascondendo tutto il resto in un alone di mistica fantascienza , anche se proveniente da generazioni allievi di Lee , il mio parere non cambia , e ' tutto fumo , ignoranza cieca , e non c e ' niente di peggio dell ignoranza mista all arroganza di mantenere un primato basandosi sul niente.

Esattamente come una spada per lo schermidore , e anche per lo stesso principio di conservazione della accelerazione nella inerzia , se la spada oscilla in varie direzioni il corpo deve essere in grado di sostenerla , e guidarla , e non il contrario.

Linea retta! Da fermi , per massimo sfruttamento dello slancio dal terreno con l avampiede posteriore e soprattutto accelerazione scattante. L impiego del corpo , sollevamento del tallone , dinamica di torsione di gambe , addome , torace e avvicinamento elusivo dell attacco della spalla al mento intercettando un pugno ,piegamento appena accennato laterale della testa , e del fluido sganciarsi dell avambraccio e polso con le ultime tre dita verso l alto , creato anche dallo spostamento di peso da avampiede posteriore a avampiede anteriore , sono la batteria che emana l energia cinetica della stoccata con mano avanzata , straight lead.

Il principio pratico e' : più il corpo crea un impulso veloce nella rotazione , spirale avanti e spirale di richiamo , più il pugno segue la massima economia di linea perché carico di forza e di accelerazione inerziale. Chiariamo una cosa riguardo all insegnamento. Ci sono in Italia tante persone che vanno nella scuola calcio , si sottopongono ad allenamenti durissimi per diventare Totti o Maradona , giocare in serie A.

Probabilmente perché il calcio e ' molto seguito e chi sfonda guadagna miliardi e diventa famoso. Allo stesso modo anche chi fa tennis , ci sono persone che prendono una racchetta in mano con l idea di vincere Wimbledon. C e' pochissima gente , ragazzi atletici pronti a impegnarsi , che magari vorrebbe diventare come Bruce Lee o anche superarlo , sono perle rarissime , uno su La conclusione?

Il jeetkunedo non è una arte per la massa , ed e ' di difficile , davvero difficile comprensione. Non ci vuole solo volontà e attitudine a imparare arti marziali , una predisposizione fisica , ma anche una certa apertura mentale. Praticamente una pecora nera su miliardi di greggi. Tutto il resto e ' business. Noto con dispiacere che l unica motivazione plausibile che alimenta il cuore di questi pochi ragazzi che si cimentano in ardui esercizi per perfezionare il corpo sia di farsi certificare da tizio , caio o sempronio.

O essere alla ricerca eterna della forma corretta , del modello tecnico ideale del jkd , che non esiste , perché esso si basa nell intercettare un avversario alla fonte e sulla continua fluidità e adattamento come l acqua senza forma ne stile.

Ancora solo uno su un miliardo , forse più unico che raro , lo fa solo per il kungfu! Mi rendo conto di avere poche speranze di formare un gruppo , invece di essere un ottimo insegnante di lezioni private , a chi bussa al portone del tempio del jkd kungfu con la voglia di diventare un super campione , e non di fare semplice moto. Come acquisire uno status symbol da un certificato di uno studente di seconda o terza generazione.

E ' buono perché c e' scritto Levis , jeans ultra resistente e elastico. Quello è un marchio sconosciuto , sicuramente si strapperà , sara ' da buttare dopo due lavaggi , la stoffa e ' cattiva. Mezzo passo in più al giorno , e , amico mio , da Roma sei in grado di arrivare all altro capo dell Europa di corsa!

Devi solo liberarti dai condizionamenti dei marchi , delle mode , delle scuole. Se sei ancora aggrappato alle tradizioni e ai maestri sei fuori strada e non sei pronto , svuotatene.

Devi avere invece voglia di cercare te stesso , di sentire te stesso ,cosa dice il tuo corpo , rincorrere la tua verità. Naturalmente io ho il dovere come insegnante di accettare tutti , anche chi viene solo per fare un po' di stretching e adattarmi ad abbassare le mie pretese. Stimolare a fare di più dando agli studenti ricompense significative , comprare loro un nunchaku o un kimono nuovo , che simboleggia il nostro lavoro e viaggio insieme , per premio degli sforzi.

Se uno viene per bere qualche goccia , avrà qualche goccia.

SCARICARE ARTE MARZIALE CINESE DETTA KUNFU LIBRO BRU CELEE

Faremo lezioni divertenti , varie , dimostrazioni , sparring per sperimentare nuovi movimenti , esibizioni , film , allenamenti aperti agli scambi. Tutto sta in : quanta sete di bere una intera tazza di the ha chi si affaccia al kungfu jkd di Bruce Lee? Mezzo per liberare il nostro corpo e spirito! E ' o anche avere studenti che vogliono diventare in gamba , che rispondono nello sparring , con cui affinare riflessi e intuito , e il maestro stesso si allena con loro essendo al tempo stesso uno che insegna indica una via , non dispensa un vangelo , mette a disposizione una esperienza , non un metodo precostituiti , offre libertà di espressione , non gabbie e che impara.

Per adoperare il calcio a gancio al meglio bisogna adoperare i principi fisici. Se un corpo compie una ellissi maggiore avrà più tempo per ottenere massa per accelerazione in. Più grande sarà una orbita ellittica , e nonostante il crescendo temporale di potenza , più sarà lenta a percorrere lo stesso giro di un piccolo ed economico arco. Se la traiettoria del moto non è rettilinea, naturalmente per quanto nel jkd il calcio a gancio possa essere stretto e' sempre leggermente ellittica il vettore velocità istantanea varia in direzione e verso , perché appunto tangente alla traiettoria.

La componente tangenziale ha la stessa direzione della velocità istantanea mentre la componente centripeta ha direzione perpendicolare ad essa. Piu piccolo e ' l istante considerato più invariato sarà il cambio di velocità. Incrociando i piedi si ha maggiore gittata e il calcio verrà adottato in una distanza maggiore , ma per questo si necessita di un buon lavoro di finte corte o lunghe nell attacco indiretto mediante finta progressivo costante avanzamento rapido.

L ideale del calcio a gancio e' forse quello di usarlo in contrattacco , mediante deviazione del jab puntato avversario con botta sulla mano , anticipo di calcio a gancio usato di riflesso come una scherma di ritorno legge di causa e effetto senza spada , ma con la punta del piede , arma principale.

Calcio a gancio destro alto contro avversario in guardia destra , sempre meglio seguito da deviazione della sua mano con schiaffeggia mento oppure lavoro di gambe per simulare finte basse , medie o molto basse , perché abbassi di poco la guardia puntata e scopra il volto.

Calcio a gancio alla schiena , contro avversario che ostenta cross di sinistro o sta per portare una stoccata sinistra mancino. Il calcio allo stinco e' nel Jeetkunedo il colpo maestro nel bloccare il nemico alla fonte. Sia che lui venga con un jab in massimo allungamento , che con un gancio o una sventola , durante il lavoro di torsione e contro torsione del tallone avanzato il suo stinco sarà scoperto.

Volente o nolente , un avversario che viene per tirarci un manrovescio in faccia , o con una serie di sventole e strattonamenti selvaggi , tenderà a mettere davanti in prima linea le gambe , piuttosto che la faccia. Solo un lottatore esperto , che ha lavorato spiritualmente sul suo grado di decisione e coraggio nell andare incontro al pugno , per una elusione istantanea all ultima frazione di secondo , potrebbe in qualche modo proteggere il suo stinco dalla prima linea.

Il calcio allo stinco o alla rotula del ginocchio , e ' una risposta pronta e arma aguzza contro ogni minima contrazione muscolare della coscia , o riflesso nervoso dell opponente , e il trucco per farlo vibrare in maniera efficiente e ' legarlo al movimento dell altro. La ritrazione o caricamento minimo della gamba avversaria crea un varco , come un buco nero gravitazionale entro il quale il nostro calcio allo stinco e ' attratto senza scarti di tempo , e colpisce affondando nei nervi dello stinco.

Se invece l avversario e ' particolarmente bravo da mollare un calcio , basso o medio, alto sarebbe troppo prevedibile avanzando direttamente la gamba da posizione ferma , il calcio allo stinco di risposta deve essere un bloccaggio sintonizzato , e funziona ponendo il piede sopra il suo. Allo stesso modo come nel chi sao passa chi scavalla il gomito dell altro con il proprio.

Calcio allo stinco con destro avanzato , contro avversario in guardia destra in carica selvaggia di ganci e sventole. Calcio allo stinco con sinistro arretrato , dopo parata o elusione di una stoccata destra avanzata. Calcio allo stinco contro avversario che rompe la distanza con una stoccata improvvisa , e contro stoccata dopo bloccaggio della gamba prima che varchi la nostra circonferenza. Calci allo stinco destro ripetuti fino a tre serie per spezzare il ritmo con calcio a gancio alto , contro avversario in guardia destra difensiva.

Calcio allo stinco destro alternato a calcio allo stinco sinistro e destro in rapida successione. Contro avversario in guardia destra da posizione ferma.

Tipico dell attacco indiretto progressivo in quanto , permette anche con una finta che va a coprire metà distanza , di colmare il vuoto restante e di essere profondo e devastante coprendo una distanza di gran lunga maggiore di una sola semplice seconda metà.

SCARICARE GRATORAMA

Finta corta e calcio laterale sono una combinazione perfettamente sincronizzata riguardo all uso appropriato della forza nello spazio - tempo! Il calcio laterale si apre in due prospettive : o estende la gamba prima con un allungamento finale dato da uno scatto di torsione dell anca che permette dieci buoni pollici in più di gittata del colpo , oppure arrivare al busto senza iper estensione ancora , e voltando l anca al momento di un primo leggero , per metterci a contatto il carico da novanta del corpo e farlo sbalzare indietro.

Oppure e ' un ottimo sistema se il calcio laterale viene vibrato sotto il mento avversario calcio alto , portandosi a misura con corti aggiustamenti scivolati , finte di mano e piede , finte di testa e di occhi , finte di spalla , e colpire economico e diretto. Quando il ginocchio viene sollevato e ' già scattato. Calcio laterale destro contro avversario in guardia destra che allunga un diretto. Passa sotto il suo braccio per prendere una traiettoria a spirale dentro la guardia fino allo stomaco o al petto.

Calcio d arresto destro alto al viso contro avversario che ci sta telegrafando un calcio destro frontale o laterale. Il calcio rotatorio dovrebbe essere equilibrato dalle mani che sono vicine al petto o stringono i pugni all indietro , che come un alettone compensano la spazzata rotatoria , e il movimento inerziale.

Viene adoperato per fermare una avanzata aggressiva di chi ci viene molto sotto guardando lo solo con la coda dell occhio , e' un calcio che impone la nostra presenza e si presenta come un back Fist di sinistro ruotato sul posto. Oppure viene utilizzato dopo una raffica di calci laterali , a gancio , che se parati o elusi dal footwork , sorprende come ultima risorsa e attacco , partendo da una intenzione iniziale anche di distrarre con i calci avanzati solo per raggiungere la misura efficace.

Calcio rotatorio di sfondamento contro avversario con stoccata destra avanzata , dopo finta per contro intercettare. Il pugno a gancio e ' un poderoso contrattacco in un tempo solo. Slitta e intercetta istantaneamente. Curva esternamente a una stoccata. Angolo serrato di gancio che s infila da sotto intersecando una stoccata avversaria lunga con il gomito a 90 gradi da minima distanza. Oppure serpeggia esterno a una stoccata destra dell avversario affondando nella mandibola con tuffo avanti e slittamento indietro o laterale consequenziale.

Slittamento indietro con le spalle per eludere una stoccata destra avanzata , ritorna e si sgancia il pugno in picchiata in moto curveiforme e economico verso la fronte a scendere.

Vuol dire che se un avversario mi attacca con un gancio mi angolo di lato , se un diretto scarto lateralmente , se un calcio arretro e riparto in contrattacco. Mi adatto! Adatto il mio movimento all attacco dell avversario senza i limiti degli stili. Una arte marziale libera e senza i Confini di questo o di quello ma basata su una spontanea risposta con l intuizione. Essa vuole cogliere l attimo, non pensare a come farlo, semplicemente cogli l attimo!

Fatti ispirare da questo o quell altro metodo , che ti possa servire , poi brucia tutto e fanne cenere e va avanti. Non è importante quando stai lottando l orgoglio o la sofferenza , vincere o perdere , solo metti te stesso in gioco totalmente quando lotti , connetti tutto di te , dal corpo allo spirito , e vai incontro al pericolo con disprezzo e freddezza.

Solo se il nemico ti spinge spazzalo via , se vuole colpirti ripetutamente con violenza intercettalo e bloccalo alla fonte , sbarazzati via delle sue mani e scaraventati ad abbattere il suo corpo e a pungere il suo viso , non lasciare che entri uno spillo , non glielo permettere.

E ricorda : se i tuoi occhi vedono un avversario che si scaglia contro di te ,anche se nel fondo delle tue pupille si deposita questa immagine, il tuo cuore deve essere cieco , indifferente e distaccato da quanto sta succedendo , e poi lascia che sia , e non farti mai prendere. I loro sistemi di combattimento,infatti, ben riflettono la loro natura ibrida, nata dalla miscela di tecniche appartenenti a varie arti marziali Kali,Silat,Jun Fan Gung Fu, Muay Thai, Brazilian Ju Jitsu.

Credo sempre che il modo più semplice sia la strada giusta. Alla scuola di Yp Man oltre alle tecniche fisiche venne a conoscenza del pensiero taoista e delle filosofie di BuddhaConfucioLao Velee e di altri maestri. Llbro wushu è insegnato anche nelle accademie militari e alle forze di polizia e si tengono le prime competizioni sportive. La parte straordinaria di esso sta nella sua semplicità.

Bruce Chatwin Scrittore inglese. Il Nanquan contemporaneo è uno stile moderno, creato durante la grande rivoluzione culturale, derivato da kunffu degli stili più diffusi della regione del Guangdong, del Guangxi, del Fujian e dello Zhejiang fuse ad alcuni aspetti dei metodi di famiglie tradizionali come Hong, Li, Liu, Mo e Cai. E impari ad brh. Anna Magnani Attrice italiana.